rotate-mobile

La libreria aveva un doppiofondo: dentro nascosti 10 kg di amnesia e hashish. Commerciante arrestato

La libreria presente in salone non conteneva solamente libri o suppellettili. Anzi, a dirla tutta, quelli era solamente un modo per nascondere qualcosa di più prezioso. Come la droga.

E' quanto hanno scoperto, nel pomeriggio di giovedì 3 settembre 2020, i carabineri in un appartamento di via Corio a Torino, la casa di un commerciante di 41 anni di Torino, poi arrestato per "detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio".

Il controllo nasce da una serie di segnalazioni da parte di residenti, stufi e infastiditi da quel continuo via-vai, giorno e di notte, di ragazzi e ragazze, che sostavano sotto la casa dell'uomo. Sia a piedi, sia in macchina.

Una volta perquisita la casa, ecco trovare ben 10 chilogrammi di droga in quella libreria. In particolar modo amnesia (mix tra marijuana ed eroina) e hashish, in sacchetti sottovuoto.

La droga è stata trovata grazie allo stesso 41enne, che durante il controllo continuava a fissare quella libreria. I militari hanno subito capito e, dopo averla liberata da libri e oggetti, hanno iniziato a capire se ci fosse qualche doppiofondo, subito trovato. 

In un altro nascondiglio, ricavato sotto il lavandino del bagno, i militari dell’Arma hanno trovato 15mila euro in contanti, 3 bilancini precisione e una macchina per sigillare droga. Soldi, droga e materiale sono stati prontamente sequestrati. 

Sullo stesso argomento

Video popolari

La libreria aveva un doppiofondo: dentro nascosti 10 kg di amnesia e hashish. Commerciante arrestato

TorinoToday è in caricamento