menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coassolo, violenze fisiche e psicologiche per un anno: l'ex marito le vietava anche di avere un cellulare

Arrestato dai carabinieri dopo l'ultimo episodio

Da oltre un anno continuava a farle del male. Psicologicamente, fisicamente. Ma anche vietandole di possedere un cellulare. E in tutto questo manca il dettaglio che rende ulteriormente grave questa vicenda: si tratta della sua ex moglie.

Una vicenda che si è sviluppata ad inizio lockdown 2020 e si è conclusa pochi giorni fa, lunedì 19 aprile 2021. Ovvero quando i carabinieri della compagnia di Venaria sono intervenuti a Coassolo e hanno posto le manette ai polsi di un 60enne, arrestato e portato in carcere a Ivrea con le accuse di "maltrattamenti in famiglia", "violazione dei provvedimenti di allontanamento dalla casa familiare" e "divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati" dalla ex moglie.

Le indagini dei carabinieri hanno consentito di ricostruire come l’uomo abbia tenuto condotte violente nei confronti della donna in questi dodici mesi abbondanti. Un periodo lungo dove la vittima, più giovane di qualche anno, è stata ripetutamente insultata, offesa, picchiata e umiliata. Con annesso danneggiamento del mobilio di casa. Arrivando, persino, come detto, di impedirle di avere un telefono cellulare, perchè poteva chiamare le forze dell'ordine e metterlo nei guai. Altri episodi sono avvenuti tra metà marzo e inizio aprile 2021. Poi l'epilogo e la fine di un incubo. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento