Ivrea, il metal detector del tribunale suona: nello zaino c'era un pugnale. E un civich viene denunciato

L'agente ha detto di "esserselo dimenticato"

Immagine di repertorio

Andare a un processo in qualità di testimone e uscirne denunciato.

E' la disavventura occorsa ad un agente di polizia locale di Caselle, qualche mattina fa, al tribunale di Ivrea.

L'agente, chiamato per l'appunto come testimone, si è messo in coda per superare le barriere di sicurezza e il metal detector.

Ma quando ha posizionato lo zaino nella strumentazione, la stessa ha iniziato a suonare. E il motivo è stato scoperto in pochi secondi dal servizio di vigilanza: nello zaino c'era un pugnale.

Pugnale di proprietà dell'agente e che, a detta sua, si era dimenticato di togliere dallo zaino la sera precedente. 

Il servizio di vigilanza ha dovuto chiamare il personale di polizia giudiziaria della Guardia di finanza, che ha sequestrato il pugnale e ha denunciato il civich per porto abusivo d'arma bianca. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte verso la 'zona arancione'. Spostamenti, negozi, scuole: cosa cambia

  • A Grugliasco si inaugura il nuovo supermercato Lidl: riqualificata l'intera area

  • Maestra d'asilo licenziata per un video hard mandato su Whatsapp al fidanzato: tutta la storia

  • Green Pea apre a Torino, creati 200 posti di lavoro: cosa c'è dentro la nuova struttura avveniristica

  • Il primario della rianimazione di Rivoli è positivo al covid: aveva invitato i negazionisti "a farsi un tour in reparto"

  • Rivoli, il videogioco usato per adescare i bambini e invogliarli a farsi foto e video nudi

Torna su
TorinoToday è in caricamento