menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il negozio di estetica era aperto nonostante la "zona rossa". Tre minimarket vendevano birra di sera a Torino

Quattro esercizi chiusi e titolari sanzionati

Ha aperto la sua attività, un centro estetico, il "BioLab" di corso Regina Margherita, nel quartiere di San Donato, nonostante fosse in "zona rossa".

Per questo motivo, la titolare del negozio è stata sanzionata, alla pari di una cliente, oltre alla chiusura per cinque giorni, per aver violato le disposizioni "anti Covid".

Le sanzioni sono scattate dopo un controllo effettuato dagli agenti della polizia municipale che, a seguito di una segnalazione, si sono recati sul posto trovando la serranda dell’esercizio alzata e una cliente all'interno. 

“Come richiesto dalle associazioni di categoria e come concordato negli incontri avuti in Prefettura, l’Amministrazione comunale – sottolinea l’assessore al Commercio, Alberto Sacco - tiene sempre alta l’attenzione e forte l’impegno nel contrastare ogni forma di abusivismo a tutela dei tanti operatori di un settore oggi in grande sofferenza, che sta pagando un costo molto alto a seguito delle necessarie misure restrittive adottate per affrontare l’emergenza sanitaria”.

Tre minimarket chiusi dalla polizia di Stato

Sono tre i minimarket chiusi dagli agenti della divisione Pas (Polizia amministrativa e sociale) di Torino nella serata di venerdì 2 aprile 2021 in due quartieri di Torino.

Uno in corso Svizzera, rione San Donato, due nel quartiere Aurora, in corso Cirié e corso Giulio Cesare. In tutti e tre i casi, i controlli hanno riscontrato violazioni relative alla vendita di bevande alcoliche dopo le 20, in particolar modo birra.

I gestori, tutti bengalesi, sono stati sanzionati e i negozi chiusi per cinque giorni. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento