Torino, il centro scommesse era aperto e le giocate raccolte, senza rispettare il distanziamento

Multa da 1.200 euro e chiusura per cinque giorni

Il centro scommesse chiuso dalla polizia

Il nuovo Dpcm del 24 ottobre scorso ha chiuso anche le sale scommesse.

Eppure, martedì sera, 27 ottobre 2020, attorno alle 19, nel centro "Sport Santa Rita" di via Tripoli 67/c (che è anche adibita a copisteria, ndr) gli agenti del commissariato San Secondo hanno sorpreso il titolare - un italiano di 55 anni - mentre raccoglieva le giocate dei clienti e senza indossare correttamente la mascherina e senza far rispettare il distanziamento fisico di almeno un metro tra un cliente e l'altro. 

I clienti trovati all'interno, al momento del controllo, erano sei: di questi, quattro non erano distanziati correttamente.

Il titolare è stato sanzionato con un verbale da 1.200 euro mentre la sala scommesse è stata chiusa per cinque giorni per il mancato rispetto del distanziamento: l'esercizio commerciale potrà rimanere aperto solo nella parte relativa al servizio di copisteria. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte verso la 'zona arancione'. Spostamenti, negozi, scuole: cosa cambia

  • Piemonte in zona arancione da domenica 29 novembre: cosa cambia

  • Piemonte, con indice RT sotto 1, verso la zona arancione. Cirio: “Non è un risultato, ma un passo”

  • Albero di Natale, 10 idee (super trendy) per ricreare l'atmosfera natalizia

  • A Grugliasco si inaugura il nuovo supermercato Lidl: riqualificata l'intera area

  • Nichelino, chiusa la tangenziale a causa di un incidente: morto un uomo

Torna su
TorinoToday è in caricamento