Il negozio di alimentari e casalinghi era il covo di pregiudicati e spacciatori

Chiuso dieci giorni

Il negozio chiuso dalla polizia

Un minimarket di corso Giulio Cesare 78, il "Mishu e Meshal", è stato chiuso per dieci giorni, fino al 21 marzo 2020, da parte degli agenti del commissariato Barriera Milano su ordine del questore di Torino.

Giovedì mattina, 12 marzo 2020, il provvedimento di chiusura, notificato al titolare, un cittadino bengalese. 

Durante alcuni controlli precedenti, nelle vicinanze del locale ed addosso ad un cliente del negozio, sono stati trovati e sequestrati, negli ultimi 15 giorni, 170 grammi di hashish e 40 di crack.

Inoltre, da quanto riscontrato nei controlli precedenti, era un abituale ritrovo di persone pregiudicate.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autoparco comunale, Palazzo Civico vende 127 veicoli mediante asta pubblica: l’elenco 

  • Omicidio-suicidio: uccide la moglie che si stava separando da lui e poi se stesso

  • Apre il nuovo centro commerciale: previsti un centinaio di posti di lavoro

  • Prodotti tipici, feste di via e festival: cosa fare a Torino sabato 26 e domenica 27 settembre

  • Suv impazzito travolge cinque pedoni davanti a un déhors: morta una donna

  • Delirio in tangenziale: si scontrano auto, furgone e tir. Code di dieci chilometri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento