Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Aggressioni violente e covo di pregiudicati: il bar viene chiuso dalla polizia

Per quindici giorni

 

Quindici giorni di sospensione dell’attività. E’ il provvedimento del questore di Torino, Francesco Messina, per il “Cafè Junior” di corso Palermo 119, gestito da una 41enne di nazionalità romena.

Per il questore, il bar costituirebbe “un pericolo costante ed imminente per la sicurezza dei cittadini, contribuendo all’incremento dei fenomeni delinquenziali della zona”.

Lo scorso 2 giugno 2018, all’interno del bar si è consumata una violenta aggressione da parte di tre albanesi verso altri due connazionali. 

Uno degli aggrediti è stato preso a schiaffi per poi essere trascinato a terra e continuato ad essere percosso con pugni, sediate e bastonate. L’altro, invece, è stato colpito al volto da un violento pugno. Per i due, andati in ospedale, prognosi guaribili in 20 e 5 giorni.

L’attività investigativa ha permesso di individuare e denunciare i tre albanesi per lesioni aggravate, violenza privata aggravata, danneggiamento aggravato e porto di oggetti atti ad offendere.

A fine 2017, tra il 30 e il 31 dicembre, lo stesso locale era stato teatro di un’altra violenta aggressione, con un barista di nazionalità romena che è stato picchiato da un cliente con calci, pugni e schiaffi.

In un altro controllo, erano state trovate persone pregiudicate o ritenute pericolose.

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento