menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I sigilli apposti dalla polizia in corso Palermo

I sigilli apposti dalla polizia in corso Palermo

Il ristorante è aperto nonostante i divieti: tra i clienti anche due spacciatori. Chiuso per 40 giorni

Pusher arrestati

Un ristorante di corso Palermo 91/L è stato chiuso per ben 40 giorni dalla polizia del Commissariato Barriera Milano, come da provvedimento emesso dal Questore di Torino.

Martedì scorso, 31 marzo 2020, gli agenti avevano arrestato per spaccio e resistenza a pubblico ufficiale un gabonese e un senegalese, trovati mentre erano all'interno del ristorante nonostante il Decreto "anti Covid" ne proibisse l'apertura al pubblico ma solo l'apertura per consegne a domicilio.

I due, durante i controlli, hanno provato a fuggire, salvo poi essere fermati e trovati in possesso di diverse dosi di crack. Il giorno successivo, mercoledì 1 aprile 2020, il ristorante era stato chiuso provvisoriamente per cinque giorni. E quando sono arrivati gli agenti per chiuderlo, hanno scoperto come continuasse ad essere aperto al pubblico, con tanto di avventori nel locale. 

Di qui la decisione di chiuderlo per 40 giorni, avvenuta nella giornata di ieri, lunedì 6 aprile 2020. 

Il locale non è nuovo a chiusure: a fine agosto, durante un controllo, i poliziotti avevano riscontrato come nel locale ci fossero molti avventori pregiudicati o con precedenti di polizia: uno di loro era stato trovato con della droga. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento