Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cronaca Piazza Giacomo Matteotti, 39

Risse e degrado: il Comune decide di chiudere per sempre lo storico circolo

Dopo i controlli di carabinieri e municipale

Il circolo Tiziano Lanza

Degrado e risse facevano ormai parte della quotidianità, nel circolo ricreativo culturale sportivo Tiziano Lanza di piazza Matteotti 39 a Grugliasco.

Il 4 luglio scorso, il presidente del circolo, considerato che il rapporto convenzionale con il Comune di Grugliasco era scaduto, ha riconsegnato le chiavi della struttura e ha informato l'Amministrazione dell'ennesimo episodio di risse e degrado verificatosi qualche giorno fa.

E stamattina, sabato 7 luglio 2018, il Comune ha deciso di chiuderla per sempre dopo 73 anni anni di attività, specie dopo i sopralluoghi effettuati nei giorni scorsi da carabinieri e polizia municipale e che hanno evidenziato una serie di problemi di sicurezza.

Ora è in corso con la Uisp, l’ente di affiliazione del circolo ricreativo Tiziano Lanza, una verifica della situazione gestionale. Ma il suo futuro sarà legato alla biblioteca civica Pablo Neruda:

"L’Amministrazione comunale – afferma il sindaco Roberto Montà – prevede un riutilizzo e una riqualificazione dei locali per ampliare la biblioteca civica “Pablo Neruda”, offrendo opportunità culturali e aggregative per giovani, studenti e famiglie e garantendo l’offerta di attività inclusive, ricreative e sociali. Il recupero dei locali andrebbe a completare il piano di riqualificazione di immobili di proprietà comunale del centro storico, come è avvenuto per gli sportelli polifunzionali e per il teatro".

«Abbiamo anche valutato gli spazi comunali disponibili – aggiunge l’assessore alla partecipazione e alle associazioni Gabriella Borio – proponendo al circolo la possibile ricollocazione delle attività presso il centro civico “Nello Farina” di via San Rocco, sempre in centro città, ma il circolo non ha dato corso alla nostra proposta attivandosi per renderla praticabile».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Risse e degrado: il Comune decide di chiudere per sempre lo storico circolo

TorinoToday è in caricamento