Alimenti mal conservati in frigo e dispense: chiusi tre ristoranti etnici

Denunciati i titolari

Immagine di repertorio

Chiusi tre ristoranti (rispettivamente in via Frejus 12, in corso Emilia 2/N e in corso Vercelli 21), un giapponese e due cinesi sul territorio cittadino dai carabinieri del nucleo antisofisticazione (Nas) e denunciati i tre titolari, tutti cinesi, il 29 marzo 2018 con l'accusa di concorso in tentata frode in commercio e detenzione per la somministrazione di alimenti in cattivo stato di conservazione.

Nel corso di controlli mirati, i militari hanno accertato che, in particolare, nel ristorante giapponese di via Frejus gli alimenti impiegati nella preparazione dei piatti erano stati congelati in modo improprio, senza adottare idonea procedura di abbattimento della temperatura, in assenza di involucri idonei alla protezione e di indicazioni sulla natura, origine e data di congelamento del prodotto. Sul menù, inoltre, non era data adeguata informazione dello stato di congelamento degli alimenti, cosicché i clienti erano indotti in inganno sulla natura fresca degli ingredienti.

L’autorità sanitaria, interessata sull’esito dei controlli, ha disposto l’immediata chiusura dei ristoranti cinesi fino al ripristino dei requisiti igienico-sanitari previsti dalla normativa di settore. I militari hanno sottoposto a sequestro oltre 200 chili di alimenti in cattivo stato di conservazione per un valore di 3mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Qualità dell’aria, scatta il livello viola: bloccati tutti i veicoli euro 5

  • La folle corsa di due carri-attrezzi a 120 km/h: patenti ritirate ai conducenti, multe per 2.700 euro

  • Omicidio-suicidio nella villetta: marito uccide la moglie con un colpo di balestra e poi si toglie la vita

  • Scende dopo lo scontro con un'altra auto e viene investito: morto

  • Emergenza smog: continua lo stop a tutti i veicoli diesel fino agli Euro 5

  • Ragazza investita dal treno, morta: è stato un incidente. Circolazione ferroviaria bloccata

Torna su
TorinoToday è in caricamento