Si punta un coltello alla gola nel litigio con la moglie, i carabinieri lo convincono a desistere

Problemi coniugali tra i due

Immagine di repertorio

I carabinieri della compagnia di Chieri hanno sventato un tentativo di suicidio nel pomeriggio di ieri, giovedì 13 dicembre 2018. Sono intervenuti in un appartamento di via Moro dove un italiano di 64 anni stava minacciando di farla finita puntandosi un coltello alla gola nel corso di un litigio con la moglie.

La donna, nel frattempo, era fuggita dall'appartamento chiedendo aiuto. I militari dell'Arma sono riusciti a farlo ragionare e poi hanno sequestrato il coltello, che aveva una lama lunga 20 cm.

Si sta valutando se si tratti di un caso di maltrattamenti in famiglia. Il gesto è comunque dovuto a problemi coniugali tra i due.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Bustarella da 5mila euro per rilanciare il vecchio centro commerciale: arrestato imprenditore

  • Cronaca

    Scavi nella casa cercando il corpo di Samira, ma nessun ritrovamento

  • Incidenti stradali

    Tamponamento nel sottopasso. Caos e disagi: una bambina finisce in ospedale

  • Cronaca

    Problemi alla stufa a legna: coppia intossicata da monossido

I più letti della settimana

  • Ragazza di 15 anni si suicida nel parco: il suo corpo trovato impiccato a un albero

  • Tir sbanda ed esce dalla tangenziale rimanendo su un fianco: carico di carne si rovescia nel fosso

  • Rapina nel supermercato: banditi armati di pistola fuggono col bottino

  • La Dea Bendata "bussa" nella cittadina: vinti 2 milioni di euro con un "Gratta e vinci"

  • Intimidazioni e attentati, operazione contro la 'ndrangheta: 16 arresti

  • Manifestazione in centro città, variano il servizio alcune linee Gtt: i dettagli

Torna su
TorinoToday è in caricamento