Si punta un coltello alla gola nel litigio con la moglie, i carabinieri lo convincono a desistere

Problemi coniugali tra i due

Immagine di repertorio

I carabinieri della compagnia di Chieri hanno sventato un tentativo di suicidio nel pomeriggio di ieri, giovedì 13 dicembre 2018. Sono intervenuti in un appartamento di via Moro dove un italiano di 64 anni stava minacciando di farla finita puntandosi un coltello alla gola nel corso di un litigio con la moglie.

La donna, nel frattempo, era fuggita dall'appartamento chiedendo aiuto. I militari dell'Arma sono riusciti a farlo ragionare e poi hanno sequestrato il coltello, che aveva una lama lunga 20 cm.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si sta valutando se si tratti di un caso di maltrattamenti in famiglia. Il gesto è comunque dovuto a problemi coniugali tra i due.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autoparco comunale, Palazzo Civico vende 127 veicoli mediante asta pubblica: l’elenco 

  • Omicidio-suicidio: uccide la moglie che si stava separando da lui e poi se stesso

  • Apre il nuovo centro commerciale: previsti un centinaio di posti di lavoro

  • Prodotti tipici, feste di via e festival: cosa fare a Torino sabato 26 e domenica 27 settembre

  • Suv impazzito travolge cinque pedoni davanti a un déhors: morta una donna

  • Delirio in tangenziale: si scontrano auto, furgone e tir. Code di dieci chilometri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento