Prima le minacce al padre davanti alla sorella poi con la piccozza contro i carabinieri

53enne denuciato

Immagine di repertorio

Una lite in famiglia con urla, minacce e insulti. Una donna che, spaventata dall’accesa discussione tra il padre e il fratello, chiama i carabinieri e il fratello 53enne che alla vista dei militari dà in escandescenze. Questo quanto accaduto lunedì 10 agosto intorno alle 21.30 nel centro di Cerone, frazione di Strambino. 

L’uomo è sceso in strada brandendo una piccozza da montagna e scagliandosi contro due carabinieri che sono riusciti a disarmarlo in tempo, aiutati da altri colleghi arrivati in supporto. 

L'uomo, già noto alle forze dell'ordine, ha comunque preso a calci la gazzella ed è stato successivamente denunciato a piede libero per resistenza, minacce, lesioni a pubblico ufficiale e danneggiamento di auto militare. I due carabinieri inizialmente intervenuti sono rimasti lievemente contusi.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte verso la 'zona arancione'. Spostamenti, negozi, scuole: cosa cambia

  • Albero di Natale, 10 idee (super trendy) per ricreare l'atmosfera natalizia

  • A Grugliasco si inaugura il nuovo supermercato Lidl: riqualificata l'intera area

  • Piemonte, con indice RT sotto 1, verso la zona arancione. Cirio: “Non è un risultato, ma un passo”

  • Nichelino, chiusa la tangenziale a causa di un incidente: morto un uomo

  • Rivoli, il videogioco usato per adescare i bambini e invogliarli a farsi foto e video nudi

Torna su
TorinoToday è in caricamento