Strage di Carignano, morte cerebrale per la piccola Aurora

Lunedì il padre ha sparato alla moglie, ai due figli di due anni e poi ha rivolto l’arma contro se stesso

A due giorni dall'uccisione della famiglia per mano di Alberto Accastello, arriva la notizia della morte cerebrale della piccola Aurora. Alle tre e mezza di oggi pomeriggio è iniziato il periodo di osservazione che poi porterà i medici a dichiararne il decesso, probabilmente in serata.    

La bambina di due anni era l’unica sopravvissuta alla strage di Carignano avvenuta nella notte di lunedì 9 novembre in una villetta di borgata Ceretto. Qui due giorni fa Alberto Accastello, 40enne, ha ucciso a colpi di pistola la moglie Barbara Gargano, 38 anni, e ha sparato ai due figli gemelli Alessandro e Aurora, prima di spararsi a propria volta uccidendosi.  

I bambini erano stati trasportati all'ospedale Regina Margherita di Torino dove Alessandro è morto subito dopo l'arrivo, invece per Aurora le speranze si sono spente oggi, mercoledì 11 novembre.

gargano-barbara-201109-2-2-2gargano-barbara-201109-2-2-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte verso la 'zona arancione'. Spostamenti, negozi, scuole: cosa cambia

  • Piemonte in zona arancione da domenica 29 novembre: cosa cambia

  • Piemonte, con indice RT sotto 1, verso la zona arancione. Cirio: “Non è un risultato, ma un passo”

  • Albero di Natale, 10 idee (super trendy) per ricreare l'atmosfera natalizia

  • Nichelino, chiusa la tangenziale a causa di un incidente: morto un uomo

  • La "deviazione" costa oltre 10mila euro: multato un camionista diretto a Torino

Torna su
TorinoToday è in caricamento