Senza acqua, incatenato e con solo del pane raffermo: cane salvato da morte certa

Grazie a un residente e ai civich

Il cane salvato dalla polizia locale

Disidratato. Con la catena di ferro al collo. Senza un riparo in caso di forte caldo o di piogge torrenziali. Con una cesta con dentro del pane raffermo, in parte bagnato e in parte ammuffito per via del caldo e dell'acqua. 

Da diversi giorni, un cane viveva in queste condizioni, nel cortile di un'abitazione di località Marietta a Ciriè. E "Fido", nella giornata di ieri, giovedì 4 luglio 2019, ha provato in ogni modo a risolvere, a costo di uccidersi.

Perché nonostante fosse legato con quella catena in ferro, vicino ad un recinto, con tutte le forze che ancora aveva in corpo ha provato a crearsi un varco nel terreno, alla disperata ricerca di un po' d'acqua.

Ad accorgersene un vicino di casa, che già nei giorni precedenti aveva sentito abbaiare, pensando però che i padroni ci fossero. Ma quando ieri lo ha trovato intento a scavare, ha deciso di chiamare subito la polizia locale di Cirié, immediatamente intervenuti sul posto assieme al personale veterinario dell'Asl To4 di Ciriè e ai volontari del rifugio Argo di Val della Torre, che hanno poi preso in custodia il cane. 

Cane che, appena liberato, ha iniziato a fare le feste a tutti. Come per dire "grazie". 

I civich di Ciriè ora stanno rintracciando i proprietari, che sono già stati denunciati per maltrattamento di animali: da quanto si è appreso, sarebbero in vacanza, all'estero.

I veterinari hanno già appurato come non avesse il microchip, ovvero il "tatuaggio elettronico" che grazie ad un apposito lettore permette di ottenere un codice di 15 cifre attraverso il quale si può risalire al proprietario del cane. Sono in corso altri accertamenti per quanto riguarda i vaccini. Gli agenti, quindi, a seconda di come andranno i controlli, oltre alla denuncia sanzioneranno anche amministrativamente i proprietari.

Il cane è ora al rifugio di Val della Torre, dove è stato preso in affidamento dai volontari, che lo stanno nutrendo e coccolando, in attesa di trovargli una nuova - e vera - famiglia. 

Cane maltrattato Marietta Cirie 4 7 19 2-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere scaricato da un'auto su una panchina: si tratta di un latitante condannato per rapina

  • Sparisce nel nulla dopo avere ricevuto la lettera di licenziamento: viene ritrovato morto impiccato

  • Tragedia familiare, disabile uccisa a martellate dalla madre

  • Cadavere putrefatto e decapitato trovato in un campo, si era suicidato impiccandosi a un albero

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Investita mentre attraversa la strada davanti a casa: è grave

Torna su
TorinoToday è in caricamento