menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Intera famiglia contro gli agenti durante lo sfratto: 46enne arrestata, 17enne denunciato

Due agenti e il figlio maggiore della donna sono caduti nella tromba delle scale

Una donna 46enne nigeriana ha aggredito i poliziotti durante l’esecuzione di una procedura di sfratto nei confronti della sua famiglia. L’episodio è avvenuto alla presenza dell’Ufficiale Giudiziario mercoledì 21 novembre in via Brandizzo, 4 dove sono intervenuti gli agenti del Commissariato “Barriera Milano” coadiuvati da personale del V° Reparto Mobile di Torino e della Polizia Scientifica nonché da operatori della Polizia Municipale della VI° Circoscrizione.

L’aggressione durante il tentativo di mediazione

Una volta sul posto i poliziotti hanno tentato una mediazione con l’occupante, ma la signora ha aggredito gli operatori. Nel frattempo sono sopraggiunti i tre figli della donna di 8, 10 e 17 anni. Il 17enne ha colpito un poliziotto con un pugno al petto. Gli agenti hanno cercato di spiegare al ragazzo le ragioni del loro intervento, ma questi è diventato ancora più aggressivo incitando anche i fratelli più piccoli a fare lo stesso. Il primogenito ha spinto gli operatori verso le scale, ha afferrato due agenti per i giubbotti e si è lanciato nella tromba delle scale. I tre sono caduti a terra e, a causa del volo, hanno riportato diversi traumi a gambe e schiena.

Durante la trattativa la donna, che sembrava ormai convinta e stava recuperando parte delle sue cose, quando ha sentito la voce dei figli ha morso un operatore al torace. Due poliziotti, nel tentativo di placarla, riportavano una distorsione al gomito e una distorsione alla mano. 
Alla fine gli agenti hanno arrestato la donna, con pregiudizi di polizia, per i reati di lesioni personali e per violenza o minaccia e resistenza a Pubblico Ufficiale. Anche il figlio 17enne è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per gli stessi titoli di reato.

La 46enne è stata anche denunciata all’Autorità Giudiziaria per il reato di furto aggravato in quanto gli operatori hanno potuto accertare che la stessa era allacciata abusivamente alla rete elettrica, avendo manomesso il contatore. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento