Perde gli sci e sbatte violentemente la testa: bambina di nove anni è morta

Nonostante i soccorsi

I soccorsi a Sauze d'Oulx

Una bambina di nove anni, Camilla Compagnucci, di Roma, è morta dopo essere andata in arresto cardiaco per un violento trauma cranico e toracico conseguente a una caduta mentre sciava. 

Tutto è avvenuto attorno alle 14 sulla pista Imbuto del comprensorio Via Lattea a Sauze d’Oulx.

Da una prima ricostruzione dei fatti, la bambina avrebbe perso il controllo degli sci e, dopo caduta sulla pista, è rimbalzata fuori pista, scivolata per 50 metri prima di sbattere la testa su una barriera frangivento.

Dopo 30 minuti di tentativi di rianimazione da parte sanitari, la piccola è stata trasportata in elisoccorso, in condizioni gravissime, all'ospedale Regina Margherita. Poco fa, attorno alle 16.30, la morte, tra lo sconforto dei genitori. 

Le indagini di rito vengono portate avanti dai carabinieri della pattuglia sciatori di Oulx, che sequestreranno sci e abbigliamento indossati dalla bambina, nonché le barriere frangivento in legno, ma non la pista.

L'inchiesta giudiziaria è coordinata dal pm Valerio Longi della procura di Torino.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mini in corsia d'emergenza esplode dopo essere urtata da un'altra auto: morti padre e figlia

  • Frontale fra due automobili: un uomo è morto, cinque persone ferite

  • Terribile schianto nel sottopasso, ma è la scena della fiction con Raoul Bova

  • Scontro auto-ambulanza: una persona è morta

  • Il Comune di Torino assume: 238 nuovi dipendenti entro la primavera 2020

  • Mancano le autorizzazioni per vendere: chiusa la panetteria del centro commerciale

Torna su
TorinoToday è in caricamento