Denunciati due uomini per incendio doloso: i fatti a Bibiana e Luserna San Giovanni

A fuoco una tettoia, cassonetti dei rifiuti, un trattore e la chiesa di Luserna

Immagine di repertorio

I militari della Stazione Carabinieri di Cavour al termine di attività investigativa hanno deferito in stato libertà all’autorità giudiziaria, per il reato di incendio doloso, un 27enne di Bibiana.

Il ragazzo, celibe e privo di precedenti penali, avrebbe causato gli incendi avvenuti nel Comune di Bibiana nella notte del 23 aprile 2017. Un rogo ha interessato una tettoia adibita a magazzino in via del Vernè all’interno del cortile di una ditta di lavorazione pietre, l’altro due cassonetti raccolta rifiuti dell’Acea e l’ultimo un trattore agricolo parcheggiato in un campo vicino a via Ruata.

I carabinieri della Stazione Carabinieri di Luserna San Giovanni, invece, hanno deferito all’autorità giudiziaria per il reato di incendio doloso un 51enne di Luserna San Giovanni. L’uomo, celibe, avrebbe provocato l’incendio che ha interessato il 7 maggio la chiesa “Sacro Cuore di Gesù” in via Roma 77.
 

Potrebbe interessarti

  • Come vestirsi ad un matrimonio estivo? Tutti i consigli, dall'abito agli accessori

  • Festival musicali: la guida ai concerti dell'estate 2019 a Torino e in Piemonte

  • Auto sui binari del tram

  • Vuoi diventare una persona mattiniera? 6 consigli per un risveglio al top

I più letti della settimana

  • Scontro tra auto e moto sul rettilineo: morto giovane centauro

  • Violenta grandinata in tutta l'area metropolitana: chicchi di diversi centimetri

  • Moto si scontra con un motocarro: il centauro muore in breve tempo

  • Cade dal balcone di casa: muore appena arrivata in ospedale

  • Due torinesi muoiono in un incidente negli Stati Uniti: investiti da un tir dopo la caduta in moto

  • Trovato morto nella sua auto nei campi: si è sparato un colpo di fucile

Torna su
TorinoToday è in caricamento