Denunciati due uomini per incendio doloso: i fatti a Bibiana e Luserna San Giovanni

A fuoco una tettoia, cassonetti dei rifiuti, un trattore e la chiesa di Luserna

Immagine di repertorio

I militari della Stazione Carabinieri di Cavour al termine di attività investigativa hanno deferito in stato libertà all’autorità giudiziaria, per il reato di incendio doloso, un 27enne di Bibiana.

Il ragazzo, celibe e privo di precedenti penali, avrebbe causato gli incendi avvenuti nel Comune di Bibiana nella notte del 23 aprile 2017. Un rogo ha interessato una tettoia adibita a magazzino in via del Vernè all’interno del cortile di una ditta di lavorazione pietre, l’altro due cassonetti raccolta rifiuti dell’Acea e l’ultimo un trattore agricolo parcheggiato in un campo vicino a via Ruata.

I carabinieri della Stazione Carabinieri di Luserna San Giovanni, invece, hanno deferito all’autorità giudiziaria per il reato di incendio doloso un 51enne di Luserna San Giovanni. L’uomo, celibe, avrebbe provocato l’incendio che ha interessato il 7 maggio la chiesa “Sacro Cuore di Gesù” in via Roma 77.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Matrimonio da favola per Cristina Chiabotto e Marco Roscio: la festa alla Reggia

  • Mancano le autorizzazioni per vendere: chiusa la panetteria del centro commerciale

  • Il Comune di Torino assume: 238 nuovi dipendenti entro la primavera 2020

  • Ragazzo di 18 anni si butta dal quarto piano, è gravissimo

  • Trovato cadavere in casa, accertamenti in corso

  • Addio a Giuseppe, il papà con la passione della auto storiche, e alla figlia Nicole

Torna su
TorinoToday è in caricamento