Si lancia dalla finestra di casa per evitare il carcere: 30enne inseguito e catturato

Era ai domiciliari

Immagine di repertorio

Si è buttato dalla finestra di casa sua, a Beinasco, nel tentativo di scappare dai carabinieri, ma la fuga è durata pochissimo. Un goffa manovra che non è servita a evitare il carcere al quale è destinato un 30enne, già agli arresti domiciliari per furti e reati contro il patrimonio, che deve tornare dietro le sbarre per scontare un residuo di pena di 8 anni, sempre per reati simili.

Quando ha visto arrivare la pattuglia dei militari e intuito che non si trattava dei soliti controlli ha tentato la fuga lanciandosi da una finestra laterale del primo piano. Il fuggitivo non è riuscito a farla franca e i militari lo hanno inseguito per poco meno di 200 metri prima di bloccarlo. E’ stato condotto in carcere e anche denunciato per evasione.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere scaricato da un'auto su una panchina: si tratta di un latitante condannato per rapina

  • Sparisce nel nulla dopo avere ricevuto la lettera di licenziamento: viene ritrovato morto impiccato

  • Tragedia familiare, disabile uccisa a martellate dalla madre

  • Cadavere putrefatto e decapitato trovato in un campo, si era suicidato impiccandosi a un albero

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Investita mentre attraversa la strada davanti a casa: è grave

Torna su
TorinoToday è in caricamento