menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I carabinieri davanti all'Istituto di via Nicol, 1 a Avigliana

I carabinieri davanti all'Istituto di via Nicol, 1 a Avigliana

Terrore in classe: ragazzo armato di mazza da hockey si accanisce contro uno studente

Lite per diverbi sui gusti musicali: è stato denunciato

Nell’Istituto Tecnico Statale Commerciale e Per Geometri "Galileo Galilei" di Avigliana un ragazzo maggiorenne, dopo essere entrato in un’aula, si è accanito, armato di mazza da hockey, contro uno studente minorenne e alcuni suoi amici. E’ accaduto questa mattina poco dopo le 8 durante la lezione di storia.

Nella colluttazione sono rimasti coinvolti quattro studenti, adolescenti tra i 14 e 15 anni rimasti feriti in maniera lieve. Si tratta di tre ragazzi e una ragazza. Sono stati medicati sul posto, hanno riportato alcune contusioni. A finire al pronto soccorso è stata invece l’insegnante presente in aula che è svenuta e poi è stata portata all’ospedale di Rivoli in stato di choc.

Da quanto si è appreso, l'aggressore si sarebbe vendicato per essere stato preso in giro da uno degli aggrediti nella serata di ieri, giovedì 6 dicembre 2018, quando i "rivali" gli avrebbero attaccato dietro alla schiena un adesivo a forma di borsa rosa, ovvero il simbolo di un rapper molto in voga in zona che si chiama Cali - quest'ultimo del tutto estraneo ai fatti - e sputandogli sullo zaino e denigrando pesantemente il suo rap. 

Avigliana adesivo borsa rosa Kali aggressione rapper 7 dic 2018-2

Il giovane è entrato in classe, è salito sul banco dello studente che riteneva autore dello sgarbo del giorno precedente e gli ha mollato calci in faccia. Poi ha iniziato ad agitare ininterrottamente la mazza. Qualcuno degli altri studenti però ha reagito colpendolo con pugni. Dopo l‘aggressione è fuggito. Il ragazzo frequenta la quinta superiore nella sede del Galilei, distante 300 metri dalla succursale.  

Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione di Avigliana che hanno ascoltato alcuni testimoni. Sono giunti a scuola anche alcuni genitori.

L'aggressore è stato rintracciato dagli stessi militari dell'Arma, dopo alcune ore, con l’aiuto del padre. E' stato sentito nella caserma di Avigliana e, dopo neanche un'ora di interrogatorio, è stato rilasciato ma denunciato per porto di oggetti pericolosi e per percosse. 

Tensione fuori dalla scuola tra i due gruppi 

Attorno alle 13, fuori dalla scuola si sono registrati alcuni momenti di tensione tra le due fazioni: quella di Giaveno, vicina all'aggressore, e quella di Avigliana, vicina all'aggredito. Urla, minacce, rivendicazioni sono state sentite dai tanti genitori e ragazzi presenti fuori dall'istituto. Sono stati proprio i genitori a far rinsavire i due gruppi, riportando alla normalità la situazione.  

Le testimonianze 

Riferendosi all’aggressore una compagna di classe (rimasta illesa) del ragazzo aggredito afferma: "Lo conoscevamo come un ragazzo tranquillo". Un’altra studentessa parla di quegli attimi e rivela: "Ci siamo spaventati molto. Molti piangevano. Io sono andata in bagno e ho chiamato mia madre".

L'antefatto

Ieri, giovedì 6 dicembre, alla fermata dell’autobus il gruppo di studenti ha avuto un battibecco con il 18enne per ragioni di gusti musicali. I ragazzi avrebbero detto all'aggressore "Tu fai un rap di m..." e gli avrebbero poi sputato sullo zaino. Poi c'è stato l'episodio dell'adesivo con la valigia rosa di Cali. Questo avrebbe scatenato l'ira del maggiorenne che stamane si è presentato a scuola armato di mazza da hockey.

avigliana panico scuola mazza da hockey-2

Avigliana scuola istituto tecnico geometri carabinieri 1-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento