rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Cronaca Parella / Corso Appio Claudio

Clochard morto di freddo: autopsia esclude altre cause, un indagato

Si attendono altri esami

Si chiamava Mohamed Hamed, era un ciadese di 43 anni ed era profondamente denutrito. E' lui l'uomo trovato morto nel cantiere della piscina del parco della Pellerina lunedì 22 gennaio 2018. L'autopsia, eseguita dal medico legale Roberto Testi, ha escluso, per il momento, che possa essere morto per altre cause diverse dal freddo. Si attendono ulteriori esami per capire che fosse affetto da qualche patologia non riscontrata.

Sull'accaduto il pm Barbara Badellino ha aperto un'indagine con l'ipotesi di omicidio colposo. E' stato iscritto nel registro degli indagati il responsabile del centro di accoglienza della Pellerina a cui i migranti che dormivano nel cantiere si erano rivolti per chiedere aiuto quando hanno visto il loro amico che si era sentito male.
Potrebbe esserci stata, secondo la ricostruzione della polizia e del magistrato, una mancanza dell'attivare la macchina dei soccorsi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Clochard morto di freddo: autopsia esclude altre cause, un indagato

TorinoToday è in caricamento