Cronaca Crocetta / Corso Vittorio Emanuele II

Torino, l'autobus internazionale era in fase di partenza nonostante il "blocco" della polizia stradale

Mezzo sequestrato e maxi sanzione in arrivo

L'autobus incriminato

Gli agenti del Reparto Radiomobile della Polizia Municipale, venerdì pomeriggio, 15 gennaio 2021, ha fermato, controllato e bloccato un autobus di linea internazionale albanese.

Il controllo, che rientra in quelli mirati alla sicurezza stradale, è avvenuto nella zona del terminal bus di corso Vittorio Emanuele II.

I vigili hanno richiesto i documenti al conducente e lo stesso, senza esitazioni, ha immediatamente riferito che il veicolo era “bloccato”. Dai controlli effettuati dai civich nei minuti successivi alla confessione, è emerso come il mezzo fosse stato fermato nella tarda serata di giovedì 14 gennaio 2021 dalla polizia stradale di Rimini, che aveva accertato delle violazioni per "trasporto abusivo di merce" con la conseguente sanzione del fermo amministrativo di tre mesi del mezzo.

Come prevederebbe la legge, quell'autobus doveva rimanere in custodia, per i tre mesi, in un garage o struttura non soggetti a pubblico passaggio. Come invece è, a tutti gli effetti, la zona terminal di corso Vittorio Emanuele II. Per gli agenti, se non fosse stato effettuato un controllo, quel bus sarebbe ripartito alla volta dell'Albania di lì a poche ore. 

Al custode, precedentemente nominato in occasione del fermo del 14 gennaio 2021, verrà elevato dal Prefetto un verbale per "circolazione con veicolo sottoposto a fermo amministrativo": si tratta di una sanzione che varia da 1.984 euro a 7.937 euro.

L'autobus, invece, è stato sottoposto a sequestro amministrativo finalizzato alla confisca ed è stato scortato presso la depositeria comunale, dove è ora custodito.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torino, l'autobus internazionale era in fase di partenza nonostante il "blocco" della polizia stradale

TorinoToday è in caricamento