Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Cenisia / Piazza Sabotino

"Non devi stare al cellulare, devi ripartire". E gli spacca il naso. Autista Gtt in ospedale

Aggressore arrestato

Picchiato e colpito al naso - talmente forte da fratturarlo - da un passeggero perché, a detta di quest'ultimo, continuava a rimanere al telefono invece di ripartire dalla sosta al capolinea.

L'ennesima aggressione ai danni di un conducente di Gtt è avvenuta ieri sera, venerdì 2 novembre 2018, attorno alle 20, a bordo della linea tramviaria "16", in piazza Sabotino.

Un giovane 19enne, residente a Rivoli e già noto alle forze dell'ordine, è salito a bordo visibilmente ubriaco. Appena ha visto l'autista al telefono ha iniziato a innervosirsi, per poi insultarlo ed iniziare a battere i pugni e la testa contro la vetrata.

Poi la vicenda è raccontata dallo stesso conducente: "Quando ho visto la scena, ho chiuso la telefonata e mi sono alzato per capire cosa volesse. Quel ragazzo, visibilmente ubriaco, mi ha insultato e colpito con una testata e mi ha rotto il naso. Ho lottato con lui mentre alcuni passeggeri hanno cercato di liberarmi dalla furia di quell’uomo. Ci sono riusciti dopo qualche minuto. Dopo essermi liberato sono andato nella mia cabina di manovra e mi sono chiuso dentro".

Mentre alcuni passeggeri hanno composto il numero unico di emergenza "112", del giovane si eran perse le tracce, perché era riuscito a fuggire.

Ma i carabinieri del nucleo radiomobile sono riusciti a rintracciarlo mentre entrava in un bar, poco distante dal luogo dell'aggressione, arrestandolo per violenza e minaccia a pubblico ufficiale e lesioni. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Non devi stare al cellulare, devi ripartire". E gli spacca il naso. Autista Gtt in ospedale

TorinoToday è in caricamento