Alpignano, accusato di aver rapinato del cellulare una cuoca nel centro d'accoglienza: assolto a processo

La spiegazione del legale

Immagine di repertorio

Era accusato di aver rubato un cellulare dopo aver aggredito una cuoca del Centro di accoglienza straordinario “Acuarinto” di Alpignano, all'interno dell'ex hotel Parlapà, lo scorso giovedì 3 settembre 2020.

Ma quel senegalese di 20 anni, ospite del Centro, arrestato per rapina dai carabinieri, oggi, mercoledì 7 ottobre 2020, è stato prosciolto da ogni accusa, come spiega l'avvocato Christian Ligotino.

"Siamo riusciti, nel corso del giudizio, a far emergere la realtà dei fatti che si è rivelata essere molto differente da quella che appariva in prima battuta e ad ottenere il corretto giudizio di proscioglimento per il giovane, accusato di qualcosa che non aveva commesso affatto", precisa il legale del giovane. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Firmato il decreto: Piemonte zona arancione, che cosa si può e non si può fare da domenica 17 gennaio 2021

  • Piemonte in zona gialla: le regole in attesa della nuova stretta nazionale

  • Torino, ruba il portafoglio dimenticato in farmacia. E spende i soldi per fare la spesa: "Non vivo nell'oro"

  • Infarto mentre fa jogging nel parco a Torino, morto avvocato di Settimo. Ambulanza bloccata dai dissuasori

  • Tragedia alla fermata a Torino: colpito da un malore, morto sotto gli occhi di numerose persone

  • Primark apre a Le Gru: in arrivo il marchio che fa impazzire le adolescenti di tutto il mondo

Torna su
TorinoToday è in caricamento