Cronaca

Pretendeva un rapporto sessuale al termine di ogni litigio avuto con la propria compagna, incinta

Arrestato per violenza sessuale

Immagine di repertorio

Pretendeva un rapporto sessuale al termine di ogni litigio avuto con la propria compagna. Ogni volta la stessa situazione. Con la donna, in dolce attesa, che per paura di essere ulteriormente picchiata, si concedeva. 

Litigi per futili motivi, spesso causati dal sistematico abuso di alcol, che portavano l'uomo a denigrare ripetutamente quella donna. 

Almeno fino a qualche giorno fa, quando gli agenti del Commissariato di Ivrea e Banchette hanno arrestato il compagno, un uomo di 48 anni, con l'accusa di "violenza sessuale".

I fatti sono avvenuti a Ivrea.  

Gli agenti erano intervenuti nell'abitazione della coppia su richiesta dell'altra figlia della coppia. Quella figlia che, pochi giorni prima, aveva ascoltato la mamma e non l'aveva lasciata sola, visto che la donna aveva paura di rimanere con il compagno. 

Appena entrati in casa, i poliziotti hanno trovato la vittima in lacrime, mentre il 48enne era in stato di agitazione e con l’alito vinoso, come accertato anche dagli agenti eporediesi.

La donna ha raccontato come poco prima del loro arrivo sia stata costretta ad un rapporto sessuale. Come poi emerso dalla successiva visita in ospedale, che hanno confermato la violenza.

L'uomo, difeso dall'avvocato Spaziante Celere, ora si trova ai domiciliari, a casa di un familiare, come disposto dal Tribunale di Ivrea. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pretendeva un rapporto sessuale al termine di ogni litigio avuto con la propria compagna, incinta

TorinoToday è in caricamento