Presta 4mila euro e ne chiede indietro più di 9mila: usuraio in manette

Dopo la denuncia di un ristoratore

Immagine di repertorio

Si era rivolto a lui per cercare di superare un momento di crisi economica. Un prestito di 4mila euro, quello chiesto da un ristoratore torinese ad un russo di 42 anni di Torino.

Ma a fronte di questa richiesta, c'era l'obbligo di restituire la somma con un interesse pari a oltre il 200%. E dopo i primi 9.500 euro restituiti, l'uomo ha detto "basta", non riuscendo più a pagare.

E il suo aguzzino, a quel punto, lo ha minacciato di morte. Il ristoratore, impaurito, ha deciso di denunciare tutto ai carabinieri, con i militari della compagnia Oltre Dora che sono riusciti ad arrestare l'usuraio dopo una breve indagine. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ora il 42enne si trova ai domiciliari: è sospettato di aver prestato denaro a tassi usurai ad altri commercianti in difficoltà.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: in Piemonte centri commerciali chiusi il sabato e la domenica (tranne gli alimentari)

  •  Piemonte, coprifuoco dalle 23 alle 5: firmata l’ordinanza

  • Torino: positiva al coronavirus esce e va in giro, denunciata per epidemia colposa

  • Incidente a Torino, auto finisce contro un palo: morta donna dopo l'urto violento

  • Coronavirus in Piemonte: il bollettino di domenica 25 ottobre 2020. Tasso di contagio al 18%

  • Incidente in strada a Torino: tram investe pedone e lo uccide

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento