Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca

Prima passeggia sui binari, poi aggredisce capotreno e poliziotti, infine urina nella volante

Era completamente ubriaco: arrestato

Immagine di repertorio

Ha attraversato i binari della stazione di Ivrea barcollante, con in mano una bottiglia di birra in vetro.

La scena è stata vista da una capotreno, nella tarda mattinata di sabato, 12 settembre 2020, attorno a mezzogiorno, che ha prontamente chiamato gli agenti del commissariato di polizia di Ivrea e Banchette. 

Anche perchè poco dopo, l'uomo era entrato negli uffici della stazione, baciando in fronte una signora, che, mantenendo la calma, ha approfittato del momento per sfilargli di mano la bottiglia.

Nel frattempo, sia la capotreno sia altri dirigenti della stazione sono arrivati a distanza di pochi centimetri dall'uomo che, di tutta risposta, ha iniziato ad aggredirli e a minacciarli. 

Un comportamento identico a quello poi avuto con gli agenti di polizia, minacciati di morte e con annesso danneggiamento - con calci - della Volante, urinando all'interno dell'auto stessa. 

L'uomo, un marocchino 26enne, ha persino spezzato l'antenna della radio portatile di un agente negli istanti precedenti al suo ingresso in commissariato.

Inevitabile l'arresto per "violenza, minaccia e resistenza a pubblico ufficiale" e "danneggiamento aggravato". E' stato inoltre denunciato per aver causato lievi lesioni agli agenti intervenuti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prima passeggia sui binari, poi aggredisce capotreno e poliziotti, infine urina nella volante

TorinoToday è in caricamento