Chi ruba in bicicletta e chi ruba la bicicletta: due arresti in poche ore

Denunce per il non rispetto del Decreto "anti Covid-19"

Immagine di repertorio

Due storie differenti. Due storie con lo stesso finale e legate anche per un altro dettaglio: la bicicletta.

Il mezzo a due ruote, infatti, è stato protagonista, tra mercoledì 18 e giovedì 19 marzo 2020, di due storie che hanno permesso agli agenti della Squadra Volante della polizia di arrestare due persone. Una per tentato furto e una per rapina.

Mercoledì, in via Perrone, una donna ha chiamato d'urgenza il numero unico di emergenza dopo aver visto un uomo arrampicarsi al primo piano dello stabile, entrando dentro ad un'abitazione dalla finestra e fuggire poco dopo in bicicletta.

Un altro condomino, nel frattempo, ha inseguito il ladro, fornendo alla polizia importanti dettagli per permettere la cattura, avvenuta poco dopo: si tratta di un 38enne tunisino (già noto per diversi precedenti, ndr), che addosso aveva un cellulare, trovato a terra, a pochi metri da un uomo che si stava abbeverando alla fontanella.

E così scatta l'arresto per "tentato furto" e denunciato per non aver ottemperato al Decreto "anti Coronavirus" - uscita senza giustificato motivo - e per "dichiarazioni mendaci", avendo dichiarato agli agenti come fosse in giro per "comprare il pane". 

Prova a rubargli la bicicletta, braccato dalla stessa vittima e fatto arrestare

Giovedì sera, invece, in via San Secondo, gli agenti intervengono dopo aver ricevuto la chiamata per un uomo che stava trattenendo un'altra persona che pochi istanti prima aveva tentato di rubargli la bicicletta.

La vittima si trovava all’interno di un negozio quando, all'improvviso, un marocchino di 33 anni è salito in sella alla sua bicicletta, allontanandosi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nonostante la fuga, il derubato è riuscito a rincorrerlo e a fermarlo, permettendo così alla polizia di arrestarlo per "rapina" e di denunciarlo per non aver ottemperato al Decreto "anti Coronavirus".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  •  Piemonte, coprifuoco dalle 23 alle 5: firmata l’ordinanza

  • Guerriglia in centro a Torino. Vetrine sfasciate, lanci di bottiglie e bombe carta. Gli agenti rispondono con cariche

  • Coronavirus in Piemonte: il bollettino di lunedì 26 ottobre 2020. Boom di ricoveri, ma indice contagio scende

  • Coronavirus in Piemonte: il bollettino di domenica 25 ottobre 2020. Tasso di contagio al 18%

  • Domani sera a Torino due manifestazioni contro le limitazioni sul coronavirus

  • Bar e ristoranti chiusi dalle 18 ma aperti nel weekend. "Rischio di stop definitivo"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento