menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Non sopporta la musica del vicino di casa e gli lancia contro una bottiglia piena di candeggina

Arrestato dalla polizia

Ogni giorno era costretto ad ascoltare la musica dei vicini del piano di sotto. Ed è per questo motivo che ieri mattina, venerdì 2 agosto 2019, in un appartamento in zona Aurora, un uomo di 61 anni, di nazionalità italiana, ha atteso il suo vicino fuori dal suo palazzo, nascosto dietro ad un'auto in sosta.

Poi, appena lo ha visto uscire come ogni mattina, è corso incontro e lo ha aggredito alle spalle, lanciandogli una bottiglietta in plastica con all'interno non acqua ma candeggina contro il giovane vicino di casa.

Per fortuna, il ragazzo è riuscito a proteggersi il volto, evitando guai peggiori: per lui, qualche lieve lacerazione al braccio sinistro.

Gli agenti del commissariato Centro, arrivati subito sul posto e chiamati dalla vittima, sono riusciti a fermare e ad arrestare il 61enne per atti persecutori.

Da quanto si è appreso, da due anni i ragazzi del piano di sotto venivano ripetutamente minacciati, anche di morte. E, come se non bastasse, la sera prima l'uomo aveva "avvertito" il giovane che di lì a poco tempo gli sarebbe successo qualcosa. Secondo quanto raccontato dalla vittima, il 61enne aveva anche urinato contro la porta del suo appartamento. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento