Cronaca Aurora / Corso Vigevano

Li scambia per clienti e offre loro la droga: ma sono poliziotti e lo arrestano

Le dosi nascoste nell'auto

Lo spaccio in Barriera Milano avviene anche di giorno. E lo sanno bene gli agenti in borghese del commissariato di zona, che nella tarda mattinata di lunedì, 27 gennaio 2020, sono stati avvicinati da un pusher che ha offerto loro, pensandoli clienti, della droga, nascosta nel vano fendinebbia di un’automobile parcheggiata poco distante, nella zona di corso Vigevano. 

Quando i due si sono presentati, mostrando il distintivo, il pusher - di 28 anni - ha provato ad evitare guai peggiori, aggredendo gli agenti: tutto vano, perché le manette sono scattate per "detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti" e  per "resistenza a pubblico ufficiale".

Il giorno prima, domenica 26 gennaio 2020, gli agenti sempre del commissariato Barriera Milano hanno arrestato per "detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti" un 19enne senegalese.

Transitando in via Leinì, gli agenti hanno notato un uomo cambiare improvvisamente direzione. Insospettiti, decidono di controllarlo. Il giovane, però, a quel punto, preleva dalla tasca destra diversi ovuli e li ingerisce: "Se non me li trovate addosso, non potete farmi nulla", ha gridato.

La perqusizione personale porta a trovare e a sequestrare 90 euro in contanti e due telefoni cellulari, utilizzati per l’attività di spaccio. Il 19enne, già colpito dal divieto di dimora nel comune di Torino e in tutta la provincia e da un ordine di espulsione dal territorio italiano, è stato arrestato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Li scambia per clienti e offre loro la droga: ma sono poliziotti e lo arrestano

TorinoToday è in caricamento