rotate-mobile
Domenica, 26 Giugno 2022
Cronaca Barriera di Milano / Piazza Ottorino Respighi

Lo colpisce con il sellino della bici dopo il litigio per le dosi: pusher finisce in manette

Doppia denuncia per lui

Colpito con il sellino della bici dopo un litigio. 

Un mercoledì notte, 8 luglio 2020, attorno alle tre, piuttosto movimentato tra via Sempione e via Cherubini, dove gli agenti della Squadra Volante sono dovuti intervenire dopo aver visto un uomo a terra con una vistosa ferita alla testa. 

Ed è lui a indicare ai poliziotti chi fosse l'autore dell'aggressione: un ragazzo che stava fuggendo in sella ad una bicicletta in direzione di piazza Respighi.

In pochi istanti viene bloccato. Ma quel 24enne senegalese, nel frattempo, aveva deglutito un piccolo oggetto. Ovvero della droga.

E così lo arrestano per "spaccio" e lo denunciano per "lesioni personali" e per "false generalità", visto che ha tentato di dare delle generalità false in fase di identificazione. 

Secondo gli inquirenti, il diverbio che ha portato al ferimento dell'uomo sarebbe scaturito da un diverbio, probabilmente per motivi legati a una mancata cessione di droga. A seguito dell’insistenza della vittima, il pusher avrebbe colpito il cliente con il sellino della bicicletta, ferendolo. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo colpisce con il sellino della bici dopo il litigio per le dosi: pusher finisce in manette

TorinoToday è in caricamento