menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La droga sequestrata

La droga sequestrata

La droga nascosta in un tubo presente nel giardino della piscina: pusher in manette

Sequestrate 901 dosi di crack

Dove nascondere la droga? All’interno di un tubo posizionato nei giardini della piscina Parri. 

E' lì che gli spacciatori custodivano le dosi che poi, appena avevano un cliente, recuperavano per la cessione. Un modo per evitare guai nel caso di controlli da parte delle forze dell'ordine. 

Questa notte, lunedì 4 maggio 2020, attorno alle 2, gli agenti del commissariato Centro, sono riusciti ad intercettare l'attività di spaccio, proprio mentre un pusher cedeva una dose di crack ad un cliente italiano per la somma di 20 euro. 

Nei guai è finito un 24enne senegalese, irregolare sul territorio nazionale, già noto per precedenti specifici. Nelle sue tasche, oltre ai 20 euro appena presi, altri 150 in banconote di piccolo taglio.

Durante l'ispezione della zona dove il pusher aveva preso la dose, gli agenti hanno trovato una busta in plastica nascosta in quel tubo: al suo interno, ben 901 dosi di crack, per un peso complessivo di 360 grammi.

Se le dosi sono state sequestrate, il 24enne è finito in manette per "spaccio di sostanze stupefacente in concorso". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento