Li fermano per un controllo e il conducente ammette: "Sì, sto comprando la droga". Pusher in manette

Stavano andando a un bancomat

Immagine di repertorio

Appena ha visto le pattuglie della polizia e della municipale, martedì scorso, 28 aprile 2020, si è abbassato.

Una mossa che ha insospettito gli agenti del commissariato San Secondo e i civich del I° sezione Centro. Tant'è che hanno subito alzato la paletta per intimare al conducente l'alt per il controllo di rito, in via Castelfidardo. 

Il conducente si mostra da subito collaborativo, mentre il passeggero, un gabonese di 30 anni, li ignora completamente. Il motivo è presto detto: era impegnato a deglutire diversi ovuli di sostanza stupefacente.

"Sono in compagnia di quest'uomo perché voglio acquistare della droga", ha detto il conducente, senza troppi peli sulla lingua. E l'uomo spiega come si stessero dirigendo ad un bancomat per effettuare il prelievo del denaro, propedeutico alla cessione delle dosi.

I poliziotti, a quel punto, controllano i due cellulari, trovando le conferme che stavano cercando: i messaggi e le chiamate intrattenute tra i due per pianificare l’incontro. 

Il gabonese è stato così arrestato per spaccio e denunciato per aver violato le normative "anti Coronavirus": dalle indagini è pure emerso come avesse precedenti specifici e fosse destinatario di un decreto di espulsione dal territorio nazionale.

Anche il conducente, inevitabilmente, è stato sanzionato per le violazioni "anti Covid-19".  Nel corso del controllo, 20 persone e 15 veicoli sono stati oggetti di verifiche, con tre sanzioni amministrative.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vince il concorso di bellezza pochi mesi dopo che i genitori chiudono l'azienda a causa del lockdown

  • Si sentono male in strada al mare: il figlio muore, il padre è gravissimo. Ipotesi overdose

  • Il film porno è girato nel parco cittadino: nuova performance del noto avvocato e di due pornostar torinesi

  • Lascia l'alpeggio e si sente male: in ospedale scoprono la positività al coronavirus

  • Maxi-incidente in tangenziale: quattro veicoli coinvolti, uno ribaltato e due in fiamme

  • Tragico scontro con un camion, morto un automobilista

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento