menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il pugno in faccia e la rapina di due collanine in centro a Torino: arrestato minorenne dopo la fuga

Trovato in un negozio di abbigliamento, grazie alla descrizione della vittima

Un ragazzo con il volto sanguinante, la maglietta strappata e un vistoso arrossamento sul collo. Questa la scena vista da alcuni passanti, nella serata di venerdì 23 aprile 2021, tra via Gramsci e via Roma a Torino.

Gli stessi che hanno subito chiamato la centrale operativa della polizia locale, con l'arrivo sul posto di una pattuglia del Comando Territoriale I (Centro, Crocetta).

Dopo averlo soccorso, anche con l'ausilio di un'ambulanza del 118, i civich hanno ascoltato il giovane, scoprendo come fosse stato aggredito e rapinato pochi minuti prima di due collanine, una d'oro e una di metallo. La vittima ha anche ben descritto il suo aggressore.

E così sono scattate le ricerche, coinvolgendo le altre pattuglie presenti in centro, vicino a piazza San Carlo.

Dopo circa mezz'ora, il potenziale aggressore è stato trovato dentro a un negozio di abbigliamento, nella zona di via Roma. Grazie al servizio di sorveglianza, il negozio è stato bloccato, riuscendo così a braccare quel 16enne di nazionalità marocchina, con precedenti specifici. 

A determinare il fatto che fosse realmente lui l'aggressore e rapinatore è stato un ciondolo, sottratto poco prima alla vittima. Le collanine, invece, erano sparite. 

Il 16enne è stato arrestato per "rapina" e "lesioni volontarie" e successivamente condotto al Centro di Prima Accoglienza "Radaelli” di corso Unione Sovietica 325 a Torino. 

La vittima, anche lui 16enne, italiano, è stato portato al Cto dove è stato poi dimesso con una prognosi di dieci giorni per frattura delle ossa nasali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento