Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Aurora / Piazza Borgo Dora

Come zona di spaccio sceglie il piazzale antistante il Sermig a Torino: in manette il pusher ben vestito

Sorpreso a provare a cedere droga ai ragazzi usciti dalla struttura

Per spacciare ha scelto un posto molto particolare di Torino: la sede del Sermig, in piazza Borgo Dora.

Una realtà, quella fondata da Ernesto Oliviero, che negli anni si è spesa in favore del prossimo, dei giovani, facendo della battaglia alle droghe una ragione di vita.

Eppure, mercoledì scorso, 7 aprile 2021, è lì che gli agenti del commissariato Dora Vanchiglia hanno trovato un pusher 30enne senegalese, chiaramente intento a proporre dosi ai ragazzi che uscivano dalla struttura. 

I poliziotti lo hanno fermato e sottoposto a controllo. L'uomo, irregolare in Italia, aveva addosso alcuni involucri in nylon nella tasca del pantalone, pronti allo smercio, ed altre tre pezzi all’interno di una pochette che aveva in uno zaino, contenenti della sostanza stupefacente.

Complessivamente, sono stati sequestrati 42 grammi di marijuana. Il 30enne ha dichiarato di essere un senza fissa dimora, ma gli agenti non gli han creduto: era troppo curato e indossava abiti puliti e stirati. 

E’ così è stato arrestato per "detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente", aggravata dall’aver commesso il fatto nei pressi di una struttura frequentata quasi esclusivamente da giovani ragazzi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come zona di spaccio sceglie il piazzale antistante il Sermig a Torino: in manette il pusher ben vestito

TorinoToday è in caricamento