Cronaca San Donato

Torino, la polizia bussa alla porta: il pusher apre la serranda e getta via un borsone con dentro droga e soldi

Lui arrestato: sequestrati oltre 2mila euro

Il borsone sequestrato dalla polizia

Quando gli agenti della Squadra Volante hanno bussato alla porta di quel 18enne, residente a Torino nel rione San Donato, hanno dovuto attendere qualche istante prima che il giovane aprisse loro la porta.

Il motivo? Doveva disfarsi di un panetto di hashish, frutto dello spaccio della sostanza stupefacente. E per disfarsene ha sollevato la serranda della camera da letto, cercando di gettare fuori di casa un borsone con dentro la droga e ben 2mila euro in contanti.

Tutto è successo nella serata di martedì, 3 novembre 2020.

Quei rumori, e quella attesa, hanno portato gli agenti - intervenuti dopo diverse segnalazioni di attività "sospette" in quell'appartamento - ad aprire di forza la porta, riuscendo a braccarlo subito dopo il lancio. 

Il borsone è stato subito recuperato. All’interno della stanza e tra i diversi capi d’abbigliamento, è stata trovata una busta contenente marijuana, diversi frammenti di hashish, un cellulare e banconote di vario taglio.

Al termine del controllo, i poliziotti sono riusciti a sequestrare un etto di droga e 2.200 euro in contanti. Il pusher, con precedenti, è stato arrestato per "detenzione di sostanza stupefacente".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torino, la polizia bussa alla porta: il pusher apre la serranda e getta via un borsone con dentro droga e soldi

TorinoToday è in caricamento