menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Picchia e spintona i poliziotti per evitare l'arresto: pusher finisce in manette

La droga era negli slip

Quando ha capito di essere nei guai, ha ingaggiato con i poliziotti una lunga colluttazione per evitare l'arresto.

Il perché è presto detto: nelle mutande, in tasca e nel giubbotto aveva un importante quantitativo di droga, già suddivisa in dosi pronte per essere vendute durante la serata.

Tutto è accaduto nella serata di mercoledì 7 novembre 2018 nella zona tra piazza Ghirlandaio e via Cigna.

Il giovane pusher, un 30enne di nazionalità nigeriana, era stato notato dai poliziotti del commissariato "Barriera Milano" nei pressi di piazza Ghirlandaio.

Dopo averlo seguito, però, lo spacciatore si è accorto della loro presenza e ha iniziato ad aumentare il passo, svoltando in via Cigna ed entrando in un market.

Una volta fermato per controllarlo, il 30enne ha iniziato a spintonare i poliziotti per fuggire, prima di iniziare a dare loro calci e pugni, tentando di gettare via un ovetto di droga dagli slip.

Immediate le manette per detenzione di stupefacente, violenza, minaccia e resistenza a pubblico ufficiale e per lesioni aggravate. Inoltre è stato denunciato per danneggiamento, avendo provocato la rottura dello schermo del cellulare di un agente, nonchè per spendita di monete contraffatte poiché è stato trovato in possesso anche di una banconota da 50 euro falsa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento