Calci all'auto dopo che la compagna scopre il tradimento: arrestato per la pistola nascosta nel cruscotto

Matricola abrasa e possesso non giustificato

La pistola sequestrata

Quando gli agenti del commissariato Madonna di Campagna, nella serata di martedì 10 marzo 2020, hanno visto quell'uomo - un 32enne italiano, già noto alle forze dell'ordine - dare un calcio ad un'auto parcheggiata, hanno deciso di fermare il loro giro di perlustrazione del territorio per capire cosa stesse accadendo.

L'uomo, alla vista degli agenti, si è subito fermato, cambiando direzione di marcia, per evitare guai. 

Ma tutto è risultato vano, perché i poliziotti lo hanno subito fermato. "Ho avuto uno scatto d'ira, perché la mia compagna ha scoperto la mia relazione clandestina", ha detto l'uomo agli agenti. 

Dopo aver controllato quell'auto, di proprietà dell'uomo, è stata trovata nel vano porta oggetti del cruscotto, una pistola con matricola abrasa.

Non essendo stato in grado di giustificarne il possesso, è stato arrestato per "detenzione illegale di arma da sparo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte verso la 'zona arancione'. Spostamenti, negozi, scuole: cosa cambia

  • Piemonte in zona arancione da domenica 29 novembre: cosa cambia

  • Piemonte, con indice RT sotto 1, verso la zona arancione. Cirio: “Non è un risultato, ma un passo”

  • Albero di Natale, 10 idee (super trendy) per ricreare l'atmosfera natalizia

  • A Grugliasco si inaugura il nuovo supermercato Lidl: riqualificata l'intera area

  • Nichelino, chiusa la tangenziale a causa di un incidente: morto un uomo

Torna su
TorinoToday è in caricamento