Giovedì, 5 Agosto 2021
Cronaca

Le piante che annaffiava per il figlio non erano luppolo per la birra ma... marijuana: due arresti

In manette lui e la moglie

Immagine di repertorio

E' difficile che gli agenti di polizia rimangano sorpresi quando intervengono per un controllo anti droga in un'abitazione.

Ma quello che è successo qualche giorno fa, in un condominio di Santa Rita, ha davvero dell'incredibile.

Perché i poliziotti, dopo aver suonato a quel campanello, si sono ritrovati davanti a loro una donna di 80 anni, molto garbata e disponibile, che ha assecondato le diverse richieste di controllo da parte delle forze dell'ordine.

"Quelle piante? E' luppolo, serve per fare la birra. Me lo dice sempre mio figlio. Faccio sempre attenzione ad annaffiare le piante, perché non voglio essere sgridata", ha detto la donna. Non sapendo, però, che quelle piante in realtà fossero marijuana: alte 130 cm e un metro mezzo.

Gli agenti, a quel punto, hanno deciso di perquisire anche l'abitazione del figlio, nel rione Mirafiori. Abitazione dove era presente anche la moglie. E dove sono state trovate ben 18 piante di marijuana, oltre a una lampada per coltivazione indoor, a diversi semi e a un barattolo contenente sostanza vegetale. E, ancora, alcuni proiettili di diverso calibro, inesplosi.

Marito e moglie, un 49enne e una 28enne, sono stati arrestati per "detenzione e coltivazione di droga". Il 49enne è stato anche denunciato per "detenzione abusiva di armi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le piante che annaffiava per il figlio non erano luppolo per la birra ma... marijuana: due arresti

TorinoToday è in caricamento