menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Occupa l'appartamento preso in affitto, cambia la serratura e picchia il padrone di casa: arrestato

Dopo avergli perforato il timpano e minacciato la compagna

Nell’aprile di un anno fa, aveva pubblicato l'annuncio per l'affitto parziale del suo appartamento. Un modo per contenere le spese e per dare l'opportunità ad un'altra persona di trovare una casa e un letto a un prezzo ragionevole.

Annuncio al quale ha risposto un 38enne italiano che, da subito, specifica come quell'opportunità gli sarebbe servita "per pochi mesi".

Dopo aver stabilito e condiviso le regole della coabitazione, al locatario vengono consegnate le chiavi dell’appartamento, che si trova nel rione di Pozzostrada. Precisando inoltre come il "periodo prova" sarebbe scaduto a fine giugno.

Arrivati al termine della prova, il proprietario ha chiesto all’affittuario quali fossero le sue intenzioni. E qui nasce l'incubo per il proprietario, visto che il 38enne inizia a diventare prepotente ed aggressivo, minacciandolo più volte.

Tant'è che in più di una circostanza, pur di evitare problemi e non avere paura, decide di non tornare a casa. Anche perché, più di una volta, l'affittuario impedisce al padrone di casa di fare ritorno in quell'appartamento. Stessa sorte capita alla compagna del proprietario.

A luglio, i due provano ad avere un confronto diretto e chiarificatore. Incontro che termina con il proprietario ferito e costretto alle cure mediche ospedaliere a causa della perforazione del timpano dopo un pugno al capo: per lui una prognosi di 50 giorni.

Finita qui? E invece no. Perché l'affittuario ha persino deciso di cambiare la serratura di casa, proprio per non avere intromissioni.

Il proprietario sporge denuncia agli agenti del commissariato di Polizia "San Paolo": dopo una serie di accertamenti, la Procura della Repubblica di Torino decide per una ordinanza di custodia cautelare in carcere, eseguita qualche giorno fa. 

Il 38enne è stato quindi arrestato per "estorsione", "atti persecutori" e "lesioni". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento