Cronaca

Invece di aiutarli, li picchiava e derubava in continuazione: coppia di Moncalieri salvata dalla municipale

La "nuora" è stata arrestata

Quando la polizia locale di Moncalieri è entrata in quell'appartamento di borgata San Pietro, intervenuti per l'ennesima segnalazione di urla, pianti e lamenti da parte di una coppia di anziani coniugi, la nuora 40enne che era con loro ha provato a mandarli via.

"Non è nulla. Stanno bene. E' tutto tranquillo. E' stata una semplice discussione". Ed era quasi riusciti a convincerli ad andarsene. Ma gli agenti, coordinati dal comandante Davide Orlandi, avevano avvicinato la coppia, vedendo segni di violenza. Sul volto, sulle braccia, sulle mani. 

L'anziana donna, a quel punto, si è messa a piangere e ha iniziato a raccontare questi mesi di continue vessazioni. Di paure. Di soldi dati alla compagna del figlio pur di evitare di essere picchiati. 

La nuora ha provato a negare tutto. Ma la versione dei fatti è stata confermata e lei arrestata per maltrattamenti e lesioni.

E quella che all'inizio sembrava essere una donna che voleva aiutarli, con il tempo è diventato un incubo. Terminato martedì pomeriggio, 27 aprile 2021. Dopo mesi, come detto, dove non uscivano di casa. Sia per le loro condizioni di salute sia per la paura di ripercussioni, di minacce, di violenze. Il tutto con il figlio che, a detta della coppia, sarebbe sempre stato molto assente e non avrebbe mai preso le loro parti. 

La coppia è stata poi visitata da un medico, in ospedale, che non ha riscontrato gravi traumi. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Invece di aiutarli, li picchiava e derubava in continuazione: coppia di Moncalieri salvata dalla municipale

TorinoToday è in caricamento