Domenica, 25 Luglio 2021
Cronaca Santa Rita / Corso Monte Lungo

Due denunce in due mesi e in casa non si fa mai trovare: nomade finisce in manette

Misura disposta dal tribunale

Immagine di repertorio

In teoria, ogni notte, la dovrebbe passare nella sua roulotte presente nell'area nomadi di corso Monte Lungo a Torino.

Questo a seguito della misura cautelare emessa a giugno dal Tribunale di Padova nei riguardi di nomade di 26 anni, e che gli impone il divieto d'uscita dalle 23 alle 7 del mattino successivo.

Ma nonostante fosse questo il pegno da pagare per le diverse truffe commesse ai danni di persone anziane, per le rapine e per diversi furti aggravati compiuti nel corso di questi anni, più volte non si è fatto trovare ai controlli effettuati dalle forze dell'ordine. In particolar modo quelli del commissariato San Secondo.

A ottobre, però, in due occasioni gli agenti non l'hanno trovato, mentre a settembre e ottobre il giovane è stato denunciato due volte per reati contro la persona e per guida senza patente.

Una serie di situazioni che hanno portato il Tribunale di Padova, nella mattinata di lunedì 25 novembre, a decidere per il cambio di misura cautelare, facendolo arrestare. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due denunce in due mesi e in casa non si fa mai trovare: nomade finisce in manette

TorinoToday è in caricamento