Trattiene per un braccio la ex per non farla fuggire. Sotto gli occhi della figlia: arrestato

Da un poliziotto in borghese

Immagine di repertorio

Una donna, con una bambina in braccio. Che urla e piange. E poi un uomo, che la tiene con forza per un braccio, per evitare che possa fuggire.

E' la scena vista domenica mattina, 17 maggio 2020, da un sostituto commissario della Polizia di Stato nel rione di Parella. 

Con tempestività, il poliziotto chiama rinforzi e nel frattempo interviene per permettere alla donna di scappare nuovamente dalle grinfie dell'uomo, un cittadino peruviano: verrà arrestato per "maltrattamenti in famiglia" e "lesioni".

Una volta arrestato, la donna ha raccontato come il suo ex non abbia mai accettato la fine della storia e come, poco prima, come sia stata colpita da un ombrello.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autoparco comunale, Palazzo Civico vende 127 veicoli mediante asta pubblica: l’elenco 

  • Omicidio-suicidio: uccide la moglie che si stava separando da lui e poi se stesso

  • Apre il nuovo centro commerciale: previsti un centinaio di posti di lavoro

  • Prodotti tipici, feste di via e festival: cosa fare a Torino sabato 26 e domenica 27 settembre

  • Suv impazzito travolge cinque pedoni davanti a un déhors: morta una donna

  • Blocchi auto per 37 comuni dal 1 ottobre 2020: varato il regolamento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento