Chiede i soldi per pagarsi la cocaina. Al suo "no", viene aggredita e picchiata

Arrestato dalla polizia

Immagine di repertorio

Al loro arrivo nel quartiere Nizza, all'alba di domenica 1 marzo 2020, gli agenti della Squadra Volante hanno trovato una donna con le lacrime agli occhi, il volto tumefatto e tracce di sangue sul pigiama.

Una donna, di 35 anni, appena scappata di casa, dopo essere stata, per l'ennesima volta, picchiata dal compagno. Le urla avevano attratto le attenzioni di un uomo, che aveva subito chiamato il "112". 

La stessa vittima ha raccontato ai poliziotti come le percosse andassero avanti da alcuni mesi e come il compagno fosse un assiduo consuematore di cocaina e avesse, spesso e volentieri, scatti d'ira. 

L’uomo, quella notte, le aveva chiesto, urlando, di dargli dei soldi per acquistare della sostanza stupefacente. Ma quando lei ha provato a calmarlo, lui la ha aggredita e picchiata. Prima a mani nude e poi anche con un coltellino. E, ancora, sferrandole un violento pugno alla sterno che la faceva cadere a terra tramortita.

Una volta ripresi i sensi, la donna è fuggita in cerca d'aiuto. Senza però il cellulare, che il compagno le aveva tolto. 

Il compagno, un 39enne italiano, ha tentato di aggredire la donna anche in presenza dei poliziotti: è stato arrestato per "maltrattamenti in famiglia" e "lesioni personali". Portata in ospedale, la vittima è stata poi dimessa con una prognosi di 10 giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte in zona arancione da domenica 29 novembre: cosa cambia

  • Torino, abbraccia e bacia una bambina di sette anni al parco: arrestato

  • Meteo, Torino e il Piemonte avvolti dall'aria artica dalla Groenlandia: è in arrivo la neve

  • Come cambia il mercato immobiliare di Torino dopo il lockdown: l'analisi quartiere per quartiere

  • Inizia la Lotteria degli scontrini: cosa bisogna fare per avere i codici e vincere fino a 5 milioni

  • Zona Arancione: estesa apertura negozi, maggiori controlli, dentro e fuori, nei centri commerciali

Torna su
TorinoToday è in caricamento