Cronaca Barriera di Milano / Corso Giulio Cesare

È ai domiciliari ma litiga in strada a Torino Barriera di Milano, poi fornisce i dati del fratello

È stato poi identificato e arrestato

E' la mezzanotte di venerdì 9 luglio 2021 quando alla centrale operativa 112 arriva la segnalazione di una lite in corso Giulio Cesare. 

Un uomo, di nazionalità nigeriana, ha spiegato come poco prima un altro uomo - un 34enne di nazionalità tunisina - lo aveva derubato del cellulare.  

I poliziotti lo fermano subito e, alla richiesta di fornire i propri dati, il 34enne spiega di non avere con sé i documenti, lasciati a casa. E allora li declina a voce. Ma, quando ha dovuto dire la sua data di nascita è entrato in confusione, dando tre differenti date. 

Per giustificarsi, riferiva di non sentirsi bene e simulava un lieve malore: il personale del 118 giunto sul posto, dopo averlo visitato, ha spiegato alle forze dell'ordine come non fosse necessario il trasporto in ospedale. 

E così gli agenti lo portano in Questura, per ulteriori controlli. Ed è qui che l'uomo confessa di aver fornito le generalità del fratello per evitare il controllo, essendo attualmente sottoposto ai domiciliari, con fine pena previsto per novembre 2021.

Inevitabile l'arresto per evasione e per falsa dichiarazione sull’identità personale. Inoltre, ecco anche la denuncia per ubriachezza molesta. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È ai domiciliari ma litiga in strada a Torino Barriera di Milano, poi fornisce i dati del fratello

TorinoToday è in caricamento