Cronaca Strada Provinciale 2

Ruba un'auto, non si ferma al posto di blocco e fugge perché ubriaco: arrestato dai carabinieri

Aveva anche derubato un giovane

Immagine di repertorio

Alla vista del posto di blocco ha rallentato, proprio per non destare sospetti. Ma quando i carabinieri, a Lanzo, gli hanno intimato di fermarsi, ha pigiato sull'acceleratore, dandosi alla macchia con la sua Lancia Ypsilon.

Ne è nato un inseguimento a folle velocità, nella serata di ieri, sabato 3 agosto 2019, lungo la strada provinciale 2, in direzione di Torino. 

I militari della compagnia di Venaria, con le pattuglie di Lanzo e Viù, si sono gettati all'inseguimento. E, pur non senza difficoltà - visto che procedeva anche contromano, "bruciando" i semafori - è stato fermato a Balangero.

Nei guai è finito un 37enne nomade di nazionalità croata, già noto alle forze dell'ordine, domiciliato nel campo nomadi di via Germagnano a Torino.

Nel frattempo, i carabinieri hanno anche scoperto come quella Ypsilon fosse stata rubata poco prima nel vicino paese di Coassolo Torinese.

A seguito di una perquisizione, in tasca sono stati trovati 40 euro, rubati la stessa sera a un giovane di Coassolo, un paio di forbici a punta, una lametta, 0,35 grammi di marijuana. Sottoposto ad alcol test, è risultato avere un valore di 1.81 gr./l.

L’autovettura e il denaro sono stati restituiti ai legittimi proprietari. Il 37enne è stato arrestato per furto e resistenza a pubblico ufficiale e denunciato per guida in stato di ebbrezza, con annesso ritiro della patente di guida. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruba un'auto, non si ferma al posto di blocco e fugge perché ubriaco: arrestato dai carabinieri

TorinoToday è in caricamento