menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I militari nel capannone distrutto

I militari nel capannone distrutto

Incendia il capannone dell'azienda di famiglia e quattro auto: le telecamere lo incastrano

Arrestato dai carabinieri

Ha incendiato un capannone dell'azienda di famiglia, a Riva presso Chieri, distruggendo quattro auto che erano parcheggiate all'interno.

E sono state le telecamere di sicurezza della stessa ditta, che si occupa di riparazione di macchine agricole, a chiarire chi fosse l'autore: un 39enne italiano, socio dell'azienda alla pari della matrigna e del fratellastro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I carabinieri di Riva presso Chieri lo hanno arrestato dopo una breve indagine, partita nelle ore successive al rogo, avvenuto verso le 3 di notte di sabato 9 novembre 2019. 

Al momento, il 39enne non ha chiarito il perché di questo gesto. Per gli inquirenti potrebbe essere riconducibile a gravi dissidi esistenti tra gli eredi dell'azienda: per i militari potrebbe aver agito perché convinto di subire un danno dall’attuale assetto societario.

La struttura è stata dichiarata inagibile dopo le verifiche tecniche dei vigili del fuoco, intervenuti per spegnere il rogo. 

Riva presso Chiera incendio azienda 9 10 11 1-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento