Torino, prova a rubare uno smanicato e un cappellino ma il personale lo nota e lo fa arrestare

Aveva tolto etichette e placche anti taccheggio

Immagine di repertorio

Ha provato a rubare un giubbotto smanicato e un cappellino, nascondendoli sotto ai propri indumenti. 

Ma quel 57enne di nazionalità cinese, venerdì pomeriggio, 4 dicembre 2020, è stato pizzicato dal personale della "Rinascente" di via Lagrange 15, chiamando subito la polizia.

Anche perchè, nonostante avesse eliminato le etichette e una placca antitaccheggio, superate le colonnine il sistema dei sensori sonori si era attivato, con i vigilantes che lo hanno subito fermato.

Gli agenti della Squadra Volante lo hanno così arrestato per "tentato furto aggravato".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Firmato il decreto: Piemonte zona arancione, che cosa si può e non si può fare da domenica 17 gennaio 2021

  • Piemonte in zona gialla: le regole in attesa della nuova stretta nazionale

  • Torino, ruba il portafoglio dimenticato in farmacia. E spende i soldi per fare la spesa: "Non vivo nell'oro"

  • Multato in auto dopo mezzanotte. "Ma sono un papà separato, andavo da mia figlia che stava male"

  • Infarto mentre fa jogging nel parco a Torino, morto avvocato di Settimo. Ambulanza bloccata dai dissuasori

  • Follia a Nole: scatta alcune fotografie col cellulare, ma poco dopo la obbligano a cancellarle

Torna su
TorinoToday è in caricamento