rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Cronaca Rivarolo Canavese

"Se rivuoi il cellulare devi darmi 150 euro": donna arrestata per estorsione

La vittima aveva denunciato tutto ai carabinieri

Si è finta un'altra persona, ha preso il cellulare e ha iniziato ad inviare ad un conoscente una serie di messaggi per annunciargli come il telefono della sua amica era stato rubato e che per riaverlo avrebbe dovuto pagare 150 euro, minacciandolo anche di morte.

"Lascia tre banconote da 50 euro, chiuse in una busta, vicino all'abitazione della tua amica. E vedrai che il cellulare le sarà restituito", questo l'ultimo messaggio ricevuto dall'uomo.

Ma quest'ultimo, non convinto, ha deciso di recarsi dai carabinieri e spiegare l'accaduto. Di qui la decisione di inscenare una consegna "trappola".

L'uomo, infatti, ha lasciato la busta nel luogo indicato. Appena la donna - una 52enne di Rivarolo Canavese - ha preso la busta, ecco intervenire i carabinieri, che l'hanno bloccata e arrestata per estorsione. 

Il denaro è stato riconsegnato al proprietario. La donna è ora in stato di libertà, in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto, fissata per il prossimo 17 ottobre 2018. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Se rivuoi il cellulare devi darmi 150 euro": donna arrestata per estorsione

TorinoToday è in caricamento