menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Schiaffi, calci e sputi ai poliziotti dopo essersi addormentata sul volante: era ubriaca, arrestata

Ha provato ad aizzare il suo pitbull contro gli agenti

Era completamente ubriaca quella donna di 48 anni che, nel primo pomeriggio di lunedì 24 febbraio 2020, dopo aver inveito contro titolari e clienti, è uscita da un bar di via Coppino per dirigersi verso la propria macchina e, una volta all'interno dell'abitacolo, si è addormentata, poggiando la testa sul volante.

Qualche minuto dopo, una pattuglia della Squadra Volante della polizia passa da via Coppino e vede la donna in quella posizione.

Temendo per l’incolumità della 48enne, gli agenti bussano al finestrino per richiamare la sua attenzione. 

Alla vista dei poliziotti, la donna si riprende e scende dall’auto, proferendo frasi ingiuriose nei confronti degli agenti. Non contenta, prova a izzargli contro il suo cane, un pitbull, che però non le obbedisce. Colta da rabbia, decide di passare alle vie di fatto, prendendo a calci e schiaffi i due agenti e sputando addosso a uno dei due.

Inevitabili, a quel punto, le manette ai polsi per "resistenza a pubblico ufficiale" e le denunce per "oltraggio a pubblico ufficiale" e "rifiuto d’indicazioni delle propria identità". Per lei anche una multa per ubriachezza molesta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento