menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In mano gli ovuli di crack, nel marsupio pistola e proiettili: arrestato dalla polizia

Potrebbe aver aggredito un connazionale

Lo hanno fermato in via Giachino, nella serata di martedì 18 febbraio 2020. Per gli agenti del commissariato Madonna di Campagna il suo comportamento era piuttosto sospetto.

Perché il 36enne di nazionalità marocchina, infatti, alla vista degli agenti ha tentato di darsi alla fuga, gettando a terra una pallina di crack.

Una volta fermato, gli agenti hanno trovato nel suo marsupio, nascosto sotto gli abiti, una pistola calibro 22. Carica.

Dopo averlo disarmato, durante la perquisizione hanno trovato addosso altri tre proiettili dello stesso calibro: dai successivi accertamenti, l'arma era stata rubata in precedenza da un'abitazione. Il 36enne è stato così arrestato per "porto illegale di arma comune da sparo" e denunciato per "ricettazione" e "resistenza a pubblico ufficiale".

Per gli inquirenti, l'uomo potrebbe essere colui che ha aggredito un connazionale di 20 anni, il 24 gennaio scorso, sempre in via Giachino per una discussione legata al consumo di droga. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento